Seleziona una pagina

Quali sono gli attrezzi indispensabili per il fai-da-te

In tutte le case è importante che vi siano alcuni utensili di primo intervento per effettuare piccole riparazioni come montare un mobile o un quadro, cambiare una lampadina, fare piccoli lavori di giardinaggio, riparare una tapparella, fermare un rubinetto che gocciola in attesa dell’intervento di un tecnico. Occorre aver almeno dieci attrezzi indispensabili per i cosiddetti “lavoretti di casa” e riuscire a risolvere la gran parte dei problemi. È evidente che gli attrezzi devono essere di buona qualità e si comprano presso qualsiasi ferramenta ben fornito o anche attraverso i siti di ferramenta online.

I dieci utensili del fai-da-te che non devono mancare in casa

Il “principe” degli utensili per il fai-da-te è senz’altro il cacciavite (1); ve ne sono diversi e di diverse dimensioni, in realtà è sufficiente averne almeno un paio, uno a punta piatta e uno con la punta a croce, entrambi di medie dimensioni con i quali si riesce a fare pressoché tutto. Ideale è l’acquisto di cassettine o kit di cacciavite con le punte intercambiabili. Tra gli utensili indispensabili non possono mancare le forbici (2), sia per tagliare carta e cartoni che tessuti. Per chi possiede un terrazzo o un giardino è bene valutare anche l’acquisto di forbici da giardino o da poto.

Il set di chiavi inglesi (3) è indispensabile per riuscire a svitare o regolare bulloni. È bene scegliere i kit con diverse misure dalle più piccole alle più grandi e corredati di dadi. Il metro (4) non può mancare in una cassetta degli attrezzi ideale. Ve ne sono di vari tipi, il più utili e pratico è quello flessibile e avvolgibile da 5 metri. Per appendere qualcosa a regola d’arte, è bene dotarsi di una livella a bolla (5) che aiuta ad appendere quadri e specchi in posizione dritta, permettendo di fare lavori di precisione e qualità. A proposito di quadri, altro utensile fondamentale è il martello (6). È sufficiente possederne uno del peso di 280 grammi per svolgere piccoli lavori in casa o in giardino. Le pinze (7) sono anch’esse utili per qualsiasi lavoro che richieda un po’ di forza nell’estrarre qualcosa o nello stringere cavi. È consigliabile l’acquisto di un kit che comprenda anche cesoie e tenaglie. Il seghetto (8) per tagliare metalli o legno è molto utile soprattutto per i lavori di giardinaggio, ma anche per scardinare viti arrugginite.

La sicurezza in casa

Quando si eseguono dei lavori in casa, per quanto possano sembrare banali, non devono mai essere sottovalutati, per cui fanno parte degli utensili indispensabili per il fai-da-te i guanti (9) e gli occhiali (10). I guanti da lavoro – soprattutto quelli di buona fattura  sono in grado di proteggere le mani anche nell’esecuzione di lavori più complessi o che richiedono forza o una presa salda e sicura; così come gli occhiali che si rivelano particolarmente utili per chi lavora il legno, ma anche chi usa il trapano, le levigatrici o svolge qualsiasi lavoro che produce polvere o scintille.