Seleziona una pagina

Differenza fra revisione e rinnovo patente

Hai mai sentito qualcuno dire di dover fare la revisione della patente? A volte questo termine viene confuso con rinnovo, ma si tratta di due cose differenti. Ne eri al corrente?

Il Codice della Strada parla chiaro: ci si sottopone a revisione a seguito di un comportamento errato mentre si è alla guida; la patente, invece, va rinnovata con cadenze regolari in base all’età del guidatore. Scopriamo qualcosa in più riguardo entrambe le questioni.

Revisione della patente: va rifatto l’esame!

Purtroppo, a volte, si sottovaluta la pericolosità di un mezzo in movimento. A seguito di un incidente, se si ritiene che il guidatore abbia condotto l’autoveicolo in stato di ebbrezza o abbia avuto un comportamento azzardato, viene ordinato il ritiro della patente. In questi casi il Prefetto e la Motorizzazione Civile dispongono una revisione, volta a verificare se chi era alla guida possegga ancora conoscenze e capacità tecniche necessarie per non rappresentare un pericolo in strada.

La revisione serve a eliminare – o confermare – i dubbi sorti sulle capacità psico-fisiche del guidatore. Se la “non idoneità temporanea” ha portato alla sospensione della patente, l’eventuale esito negativo dell’esame di revisione porterà alla revoca definitiva del documento.

Rinnovo della patente: cosa fare

L’iter di rinnovo della patente, invece, non include un nuovo esame. Le capacità psico-fisiche del conduttore del mezzo sono testate attraverso una semplice visita medica. Il rinnovo del documento di guida in scadenza è eseguibile online – tramite rinnovopatenti.it – oppure recandosi fisicamente presso: 

  • ASL
  • ACI
  • Unità Sanitarie Territoriali della Direzione Sanità di Rete Ferroviaria Italiana
  • Corpo Nazionale dei vigili del Fuoco
  • Motorizzazione Civile
  • Ministero del Lavoro 
  • Un’autoscuola

In questa fase dovrai prenotare la visita medica ed eseguire due versamenti. Il primo, di 9 euro, intestato al Ministero dei Trasporti; il secondo, di 16 euro, alla Motorizzazione Civile.

Il giorno dell’appuntamento con il medico legale ricordati di avere con te la patente (in scadenza o scaduta), le ricevute dei pagamenti, 2 foto in formato tessera, la carta d’identità, gli occhiali o le lenti a contatto. 

Sarai sottoposto a un esame optometrico, per il controllo della vista, e verrà stabilito (o riconfermato) l’eventuale obbligo di portare le lenti mentre guidi. Infine, il medico verificherà il tuo stato psico-fisico generale.

Se risulterai idoneo a entrambe le prove, la tua patente sarà immediatamente confermata e riceverai un modulo di guida provvisorio, valido 60 giorni. In ogni modo, in tempi molto più brevi, la nuova autorizzazione alla guida ti sarà spedita direttamente a casa.

Hai bisogno di maggiori informazioni sul rinnovo patente? Consulta gli esperti di rinnovopatenti.it.