Seleziona una pagina

Come la tecnologia può migliorare le esperienze di shopping

Quali sono le opportunità che la tecnologia mette a disposizione di chi gestisce un negozio? Il mobile payment è una di queste, anche se la situazione italiana pare essere molto differente da quella del resto d'Europa. Nel nostro Paese, infatti, due persone su tre si dichiarano favorevoli rispetto alla possibilità di ricorrere a opzioni di pagamento mobile negli esercizi commerciali, mentre nel resto d'Europa la percentuale di chi auspica una soluzione del genere è in media di poco superiore al 40%, con picchi in negativo nel Regno Unito e in Gran Bretagna, dove questa opportunità è apprezzata solo da un consumatore su tre.

In Italia il mobile payment piace soprattutto perché contribuisce a rendere i pagamenti molto più veloci: i suoi sostenitori, infatti, mettono in evidenza la possibilità di ridurre le code, oltre ad altri aspetti come la comodità, la semplicità e l'addio ai contanti. Tra coloro che si dimostrano scettici nei confronti di tale funzionalità, invece, le preoccupazioni hanno a che fare in modo particolare con la sicurezza dei dati e dei pagamenti. 

I dati relativi alle preferenze dei consumatori europei appena descritte sono tratti da una ricerca condotta per conto di Epson che ha preso in esame le opinioni di 5mila intervistati provenienti, oltre che dall'Italia, dal Regno Unito, dalla Spagna, dalla Francia e dalla Germania di età compresa tra i 18 e i 60 anni. L'indagine, che ha riguardato lo stato del retail, ha permesso di scoprire anche che la tecnologia nei negozi, secondo la clientela, deve essere sfruttata soprattutto per eliminare le code. Il risparmio di tempo, in sostanza, deve costituire il primo vantaggio correlato all'uso di strumenti mobile e applicazioni nei punti vendita, siano essi negozi di prodotti alimentari, gioiellerie, boutique di vestiti di marca o esercizi di qualsiasi altro genere.

Le app di realtà aumentata, i coupon promozionali presenti sugli smartphone e la disponibilità del wifi sono aspetti di sicuro apprezzati, ma quel che più interessa ai consumatori è la possibilità di non perdere tempo. Alle persone intervistate per lo studio di Epson è stato chiesto quali siano gli elementi che hanno un impatto più significativo, in termini positivi, rispetto alla reputazione di un negozio: ebbene, per il 59% del campione preso in considerazione è importante la competenza degli addetti alle vendite, ma subito dopo – con il 56% delle preferenze – c'è la velocità dei pagamenti, che ovviamente è correlata con l'assenza di code. Un dispositivo eliminacode digitale, per esempio, può rappresentare una soluzione molto utile da questo punto di vista: tempi di attesa decisamente inferiori e procedure di pagamento più rapide non possono che mettere la clientela ancora più a proprio agio e regalarle la migliore esperienza di shopping che possa essere desiderata.

Anche la disponibilità all'interno del punto vendita di una o più postazioni fai da te per consentire ai clienti di effettuare gli ordini e le ricerche in autonomia è apprezzata, al pari dell'opportunità di usufruire di una user experience simile tanto nel negozio classico quanto navigando su un sito di e-commerce ad esso correlato.